{"content":"\r\n
\r\n\t\r\n\r\n\r\n
\r\n\t

\"L'Avanti!\", che sulle prime aveva accusato dell'assassinio <\/span><\/em>[di Gaetano Guarino] i neofascisti, dovette fare marcia indietro<\/strong>. I responsabili del suo omicidio, seppur facilmente intuibili, non furono mai arrestati <\/em>[\u2026]: per protesta la vedova di Guarino ed il figlio andarono a vivere a Parigi, rifiutandosi sempre di tornare a Favara.<\/em><\/span><\/p>\r\n<\/div>\r\n\r\n<\/div>"}