{"content":"\r\n
\r\n\t\r\n\r\n\r\n
\r\n\t

Uno degli ultimi casi che ha visto Wind Telecomunicazioni al centro di proteste <\/span><\/em>[\u2026] risale all'entrata in vigore del decreto Bersani e in particolare al taglio dei costi di ricarica per le schede prepagate. Wind, non intenzionata a rispettare il decreto, ha dovuto fare marcia indietro<\/strong>, minacciata dal ritiro della licenza di operatore di telefonia <\/em>[\u2026].<\/span><\/p>\r\n<\/div>\r\n\r\n<\/div>"}