{"content":"\r\n
\r\n\t\r\n\r\n\r\n
\r\n\t

A tre giorni dal barbaro assassinio (siamo sempre sul tema della \"parola\") Alberto Ronchey, sul Corriere della Sera (12 maggio 1978) scrive: \"E poi riguardo ai protagonisti della societ\u00e0 civile, dalla cultura all'economia, quando si dice che non c'\u00e8 pi\u00f9 spazio per scherzare col fuoco<\/strong> delle parole, l'avvertenza \u00e8 vera alla lettera.<\/span><\/em><\/p>\r\n<\/div>\r\n\r\n<\/div>"}